Televisioni a led: tutto quello che c’è da sapere

Scegliere quale televisione comprare al giorno d’oggi è un vero e proprio dilemma, ne esistono centinaia e centinaia di modelli e marche diverse. Fino a qualche anno fa la domanda era “meglio una tv al plasma, LCD o a LED?”. Ad oggi questa domanda è ancora valida ma si sono aggiunte ulteriori tecnologie come Smart Tv, OLED, 3D, ecc.. che hanno reso la scelta ancora più difficile. In questa pagina andremo a vedere in specifico la televisione a LED con tutte le sue caratteristiche e cosa la differenzia dagli altri modelli.

Tempo di lettura: 7 minuti

INDICE

  1. Cosa sono le Tv a LED
  2. Tipi di Tv a LED
  3. LED: Perché conviene
  4. Quali caratteristiche controllare prima dell’acquisto
  5. Tv LED, LCD, OLED o PLASMA?
  6. Differenze tra Tv Oled e Tv Qled
  7. Smart Tv
  8. Conclusione

1.COSA SONO LE TV A LED?

LED è l’acronimo di “Light Emitting Diode”, ovvero “Diodo ad Emissione di Luce”; non si tratta di una nuova tecnologia ma bensì di un televisore LCD che viene retroilluminato con dei cristalli liquidi che hanno un numero variabile di LED. La caratteristica principale dei LED è la possibilità di ottenere un’ elevata luminosità, 3-4 volte maggiore rispetto alle tecnologie precedenti, a basso prezzo e a lunga durata. Infatti queste luci posso durare fino a 100.000 ore senza essere influenzate dal numero di accensioni e spegnimenti. La differenza tra LCD e LED è che il primo è retroilluminato con lampade a fluorescenza mentre il secondo è sempre LCD ma con una retroilluminazione a LED. I vantaggi delle Tv a LED è sicuramente il minor consumo energetico (30-40% in meno rispetto ai loro precedenti), l’assenza di mercurio e quindi un’eco-sostenibilità maggiore, contrasto elevato e schermo più sottile.

Clicca qui per vedere le migliori TV Led 40 pollici

2. TIPI DI TV A LED

Esistono due tipi di LED: Edge e Full Led. Nei primi la retroilluminazione del pannello è disposta lungo la cornice del televisore mentre nei secondi i LED sono disposti dietro tutto il pannello LCD e garantiscono una qualità dell’immagine migliore. Il vantaggio della tecnologia Edge è che lo spessore dello schermo può essere molto sottile e consuma poco, infatti vengono utilizzati meno LED rispetto al Full Led anche se il difetto è che l’area intorno alla cornice risulta più luminosa rispetto al centro. Mentre il vantaggio del Full Led è che i gruppi di led possono utilizzare il “local dimming” cioè il fatto di poter diminuire la luce in modo indipendente in determinate zone dello schermo, ottenendo così colori più brillanti ma avremo uno spessore dello schermo maggiore e consumi poco più elevati.

Clicca qui e scopri le migliori TV Led con risoluzione in 4K

3.LED: PERCHÉ CONVIENE

Al giorno d’oggi le televisioni a LED costano di più rispetto ad una tv a retroilluminazione tradizionale per il semplice motivo del maggior costo di produzione dei LED rispetto alle lampade. Dobbiamo però tenere presente che il consumo del LED è decisamente inferiore rispetto ad un LCD tradizionale, quasi il 40% in meno, e ha una durata maggiore; inoltre i LED influiscono sulle prestazione della televisione garantendo un miglior contrasto.

 

4.QUALI CARATTERISTICHE CONTROLLARE PRIMA DELL’ACQUISTO

Prima di acquistare un nuovo televisore ci sono dei parametri da controllare, vediamoli insieme:

  • Risoluzione: tra quelle disponibili ci sono 1280×720 (720p) che è poco utilizzato, poi FULL HD (1080) per 1920×1080 pixel e infine, da poco arrivati in commercio, troviamo l’Ultra HD e 4K. È consigliabile scegliere sicuramente un FULL HD mentre se volete spendere poco si può trovare una tv HD Ready con una risoluzione minore.
  • Contrasto: esso viene espresso con un rapporto dove maggiore sarà il primo parametro, migliore sarà il risultato anche se oramai esistono diversi tipi di correttivi al contrasto e filtri per aumentarne l’efficienza.
  • Tempo di risposta del pixel: cioè il numero di millisecondi con cui i singoli pixel reagiscono al cambio di immagine. Più basso è il tempo meglio è e le immagini saranno meno sfocate.
  • Frequenza di aggiornamento: il Refresh Date è la frequenza di aggiornamento delle immagini sullo schermo e viene espressa in hertz o cicli al secondo. Più alta è la frequenza di aggiornamento, migliore sarà la qualità delle immagini in movimento.
  • Angolo di visuale: è l’angolo massimo verticale e orizzontale in cui spostandoci riusciamo ancora a vedere immagini nitide e maggiore è il numero meglio sarà.
  • Consumo energetico: i televisori di classe D sono i peggiori in commercio per quanto riguarda il consumo mentre i migliori sono quelli di classe A+++.
  • Input lag: è un valore espresso in millisecondi che indica il ritardo tra l’input di un comando e la sua visualizzazione sullo schermo.

Clicca qui e vedi le SMART TV Led da 65 pollici

5. TV LED, LCD, OLED O PLASMA?

Sei indeciso su quale televisione comprare tra i diversi modelli che il mercato offre? Vediamo quali sono le caratteristiche che differenziano una televisione dall’altra.

TV LED

Come abbiamo visto prima, le televisioni a LED sono molto famose nel mercato d’oggi perché hanno consumi minori rispetto alle tradizionali tv, hanno un contrasto elevato ed un’estetica migliore con schermi sottili.

TV LCD

LCD (Liquid Crystal Display) sono i primi modelli con lo schermo sottile, essi non emettono luce propria ma sono dotati di retroilluminazione e non offrono colori particolarmente profondi.

TV OLED

I televisori OLED (Diodo Organico a Emissione Luce), sono gli ultimi modelli usciti sul mercato e vantano di una tecnologia avanzata. Essi non utilizzano fonti di luce esterne per illuminare lo schermo, infatti ogni pixel è in grado di emettere luce propria, ottenendo così colori vivi e realistici e un consumo energetico ridotto.

TV PLASMA

Le tv a plasma utilizzano una tecnologia oramai superata dalle televisioni a LED e hanno consumi decisamente maggiori; presentano però un buon contrasto dell’immagine che risulta di fatto superiore rispetto agli schermi LCD. Inoltre l’angolo di visuale non è limitato, infatti lo schermo è visibile da qualsiasi angolazione.

6. Differenze tra Tv Oled e Tv Qled

Negli ultimi anni tra i televisori top di gamma delle migliori case produttrici sono emerse principalmente due tecnologie con qualità molto elevate del pannello, ovvero i tv OLED e QLED. 

OLED sta per “organic light-emitting diode”. Le TV QLED non sono altro che TV LED che basati sulla tecnologia Quantum Dot, ovvero una tipologia di schermo basata su nanocristalli semiconduttori. Questi Quantum Dot lavorano come da filtro che produce una luce più pura rispetto ai classici TV LED. Un singolo OLED si riferisce al singolo pixel del display. In termini tecnici, i pannelli dei OLED sono costituiti da componenti organici che si illuminano individualmente quando alimentati da elettricità. Proprio grazie a questa versatilità, quando un pixel OLED è spento, appare completamente nero, non c’è nessuna fonte di illuminazione alle spalle che lo illumini come per i TV LED. Le TV OLED possono essere anche più sottili rispetto ai TV QLED grazie all’assenza del pannello di retroilluminazione posteriore. 

Per quanto riguarda la massima luminosità qui i pannelli QLED sono in vantaggio. Nonostante i classici TV LED raggiungano già degli ottimi picchi, i QLED con l’aggiunta dei quantum-dot riescono ad essere ancora più luminosi. Per questo motivo i pannelli QLED riescono a produrre uno spettro cromatico superiore, ovvero più livelli di colore senza la classica perdita di saturazione all’aumentare della luminosità. 

Se si vuole acquistare un Televisore che duri tantissimi anni e che non soffra l’età quando si considera la qualità del pannello, la scelta ricade su un TV QLED. Se un tempo i pannelli OLED erano costosissimi, con il passare degli anni le due categorie si sono allineate a livello di prezzo. Con una cifra adeguata si può avere nel proprio salotto la migliore tecnologia disponibile sul mercato.

7. Smart Tv

Le Smart TV sono ormai le più diffuse di fatto nel mercato dei televisori. É praticamente impossibile acquistare un nuovo modello che sia privo di funzionalità avanzate, a meno che non sei orientato su prodotti di fascia bassa e di dimensioni ridotte: dai 32″ in giù. Il significato stesso di smart TV vi spiega chiaramente cos’è. Stiamo parlando di una TV intelligente che, dotata di presa LAN o di modulo Wi-Fi integrato, rappresenta senza dubbio un prodotto essenziale del mercato del futuro, che noi, a prezzi moderati, vi consigliamo di acquistare a occhi chiusi, ammesso che usiate spesso Internet e i vari social network. Ciò non vuol dire, però, che la smart TV funzioni come un computer perché, almeno per il momento, i notebook e i PC fissi sono insostituibili e attribuire a questo televisore intelligente funzioni che vanno oltre quelle del semplice intrattenimento potrebbe farvi spendere  un sacco di soldi inutilmente. Tramite il telecomando avrete accesso ai contenuti che offrono le varie applicazioni e potrete godere di Internet comodamente dalla poltrona del salotto. La differenza tra le varie smart TV sta principalmente nelle feature e nelle applicazioni di cui sono dotate, le quali dipendono dal produttore. Tutte le smart TV Samsung avranno lo stesso software, che differirà da quello usato da LG, Sony etc. Ricordatevi sempre di controllare che la smart TV che acquistate abbia un modulo WiFi, poiché, in caso contrario, avrete solo speso soldi e sarete costretti a cambiarla nello store dove avete effettuato l’acquisto.

CONCLUSIONI

In conclusione, non possiamo dirvi quale televisore sia migliore dell’altro, dipende dalle vostre esigenze e dall’uso che si fa della TV. Sicuramente sono da privilegiare le nuove tecnologie come le televisioni a LED che nonostante il costo alto della tv, i consumi saranno ridotti e potrete godere di un ottimo contrasto.

Clicca qui per scoprire le TV Led in offerta su Amazon!